Accesso ai servizi

Martedì, 11 Agosto 2020

REFERENDUM COSTITUZIONALE EX ART. 138 DELLA COSTITUZIONE INDETTO PER IL 20 E 21 SETTEMBRE



REFERENDUM COSTITUZIONALE EX ART. 138 DELLA COSTITUZIONE INDETTO PER IL 20 E 21 SETTEMBRE


REFERENDUM COSTITUZIONALE - DOMENICA 20 e LUNEDI’ 21 SETTEMBRE 2020
VOTO A DOMICILIO


In occasione del Referendum Costituzionale di domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020 viene garantita la possibilità di esprimere il voto direttamente al proprio domicilio agli elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dal proprio domicilio (D.L. n. 1/2006 convertito dalla legge n. 22/2006 e s.m.i.).


Possono fare richiesta oltre agli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, anche gli elettori affetti da gravissime infermità che non possono allontanarsi da casa, nemmeno usufruendo dei servizi di trasporto pubblico gratuiti, organizzati dal Comune per facilitare il raggiungimento dei seggi.
Per votare nella propria abitazione, per la consultazione del 20 e 21 settembre 2020, gli elettori possono presentare una dichiarazione all’ufficio Elettorale del Comune di Druento entro lunedì 31 agosto 2020.
Si allega il modello della dichiarazione che è in carta libera e deve contenere: nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo completo dell’abitazione in cui l’elettore dimora e numero di telefono dell’elettore.

Alla dichiarazione devono essere allegati:
1. Certificato medico, rilasciato dal Servizio di Medicina Legale dell’ASL TO3 in data non anteriore al 45° giorno antecedente la data delle elezioni, che attesti la condizione di infermità (come previsto dal comma 1 dell’art. 1 della legge n. 46/2009), e l’impossibilità dell’elettore a muoversi anche con l’aiuto dei servizi di trasporto pubblico gratuiti, organizzati dal Comune per facilitarne il raggiungimento dei seggi.
2. Fotocopia della tessera elettorale;
3. Fotocopia del documento di identità dell’elettore.
Il certificato medico può, inoltre, attestare la necessità di un accompagnatore per l’esercizio del voto; in questo caso detti elettori possono esprimere il voto con l’assistenza di un elettore della propria famiglia o di altro elettore liberamente scelto, purché iscritti nelle liste elettorali in un qualsiasi Comune della Repubblica.
L’attestazione non è necessaria se nella tessera elettorale è già inserita l’annotazione permanente del diritto al voto assistito.


Documenti allegati: